Sara Safe Factor fa tappa a Messina: il pilota Andrea Montermini incontra gli studenti di S. Teresa di Riva

Sara Safe Factor fa tappa a Messina: la guida responsabile si impara a scuola con un pilota pluripremiato Andrea Montermini, campione delle piste automobilistiche, incontra gli studenti delle Scuole Superiori di Santa Teresa di Riva (ME) per illustrare i comportamenti corretti da tenere alla guida. Incontro promosso dall’Automobile Club Messina con la collaborazione della Delegazione ACI Sport Sicilia

In strada e in pista vincono le regole, anche quando si corre per vincere. Non si stanca di ripeterlo Andrea Montermini, il campione automobilistico che da oltre dieci anni è al seguito del Sara Safe Factor per spiegare agli studenti in età da patente – ne ha già incontrati oltre 135.000 l’importanza del rispetto del Codice della Strada da parte di tutti: quando si è alla guida di un’auto, ma anche in bici, in moto, in monopattino o a piedi. Il Sara Safe Factor è un progetto educativo a sostegno della sicurezza e dell’educazione stradale dei giovani, nato dall’impegno per la sicurezza stradale di Sara Assicurazioni – Compagnia Assicuratrice ufficiale dell’ACI – in collaborazione con ACI Sport e l’Automobile Club di Messina.

Giovedì 22 Febbraio il Sara Safe Factor fa tappa a Messina: l’incontro con gli studenti delle scuole superiori si svolgerà, a partire dalle ore 10.00, presso l’Aula Magna dell’Istituto “Caminiti-Trimarchi” di Santa Teresa di Riva (ME).

Il pilota Andrea Montermini porterà la sua testimonianza e i suoi consigli per una guida sicura e responsabile: dalla corretta posizione di guida a come si impugna il volante, a come si esegue una frenata di emergenza o si controlla una curva malriuscita. Saranno inoltre illustrate le regole da seguire quando si è alla guida di una moto, una bici o un monopattino, con particolare attenzione alle conseguenze della distrazione e all’importanza del corretto utilizzo del casco.

Interverranno anche il Presidente AC Messina Ing. Massimo Rinaldi e il responsabile del Roma Bike Park Emiliano Cantagallo. L’incontro in provincia di Messina è stato organizzato per il tramite dell’Aurmobile Club Messina e con la diretta collaborazione della Delegazione ACI Sport Sicilia di cui è a capo il Delegato/Fiduciario Daniele Settimo. Dopo la due giorni ACI a Taormina per le premiazioni dei campioni delle 4 ruote, ancora un appuntamento targato Automobile Club D’Italia che ha la sicurezza tea le principali prerogative. La sicurezza su strada è da sempre nel DNA di Sara Assicurazioni.

Grazie a Sara Safe Factor, la Compagnia è stata tra le prime in Italia a firmare la Carta europea della sicurezza stradale e il progetto si inserisce all’interno di un ecosistema di iniziative a tema. Peculiarità di Sara Safe Factor è avere un campione internazionale quale testimonial, il parallelismo tra guida estrema e guida ordinaria, nel rispetto delle regole e nella conoscenza di tecniche base comuni alle gare come ad una tranquilla trasferta su un veicolo, con il principio del rispetto delle regole saldo per tutti ed in particolare per gli utenti della strada.

D’altra parte, il tema della sicurezza su strada è estremamente attuale: gli ultimi dati evidenziano che nel 2022 si sono verificati 165.889 incidenti stradali con 3.159 vittime, soprattutto tra gli occupanti di autovetture, e 223.475 feriti. Per quanto riguarda bici e monopattini, si sono registrate 221 vittime. Gli incidenti che hanno coinvolto i monopattini elettrici sono stati 2.929, con 2.787 feriti. I dati evidenziano un elevato numero di decessi tra le fasce d’età più giovani: nel confronto col 2021, sono cresciuti del 21,2% quelli nella fascia 1519 anni e del 10,4% quelli nella fascia 25-29.

Tra i comportamenti errati più frequenti sulle strade si registrano la distrazione, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata. I costi sociali dell’incidentalità stradale sono stimati a 18 miliardi di euro, pari allo 0,9% del PIL nazionale.

 “Il rispetto delle regole della sicurezza stradale è fondamentale, a bordo di qualsiasi mezzo, sia per chi utilizza l’auto, sia per chi sceglie forme di mobilità dolce o micro mobilità elettrica – dichiara Marco Brachini, Direttore Marketing, Brand e Customer Relationship di Sara Assicurazioni – La distrazione alla guida è una delle principali cause degli incidenti. Per questo, nell’era della multimodalità è importante educare i giovani a tenere un comportamento adeguato, come conducenti (in auto, in moto, in bici o in monopattino) e come pedoni. Dal 2005 portiamo avanti il Sara Safe Factor perché crediamo che prevenzione ed educazione siano fondamentali.