Il bomber Carmelo De Luca “credo molto nel progetto della Robur Letojanni 2022”

La sua prima volta al di là del circuito della Valle dell’Agrò, una carriera che lo ha visto indossare casacche prestigiose, di squadre blasonate della riviera jonica messinese: da quella dello Sportinsieme alla Jonica, nell’estate 2015 firma per il S. Alessio (Prima Categoria), la stagione successiva con la maglia dell’Akron Savoca, ben sei campionati con oltre 80 partite disputate con un bottino di oltre 60 reti. Nell’estate 2020 diventa il capitano dell’Akron Savoca, nel mercato dicembrino del 2021 si trasferisce al Casalvecchio Siculo (3 reti),  la scorsa stagione ha messo a segno 14 reti su cui 2 su calcio di rigore.

Estate 2023, la nuova scommessa al di là del Capo, nuovi stimoli ma soprattutto la convinzione di un progetto importante in quel di Letojanni, lui sarà la punta di diamante per riportare nelle categorie che merita il calcio nella cittadina letojannese. Stiamo parlando del bomber Carmelo De Luca che ha accettato con grande entusiasmo di indossare la maglia della Robur Letojanni 2022, proviene dall’esperienza maturata nel Casalvecchio Siculo.

Diverse le Società sulle tracce dell’attaccante, ma lui senza alcuna esitazione, ha scelto una piazza “calda” affamata di calcio che conta. Alla nostra domanda…uelbomber tra le varie richieste come mai hai scelto la maglia della Robur? “Effettivamente ho ricevuto diverse proposte da campionati di categorie superiori, ma le amicizie e i rapporti umani mi hanno spinto a decidere di fare questa nuova esperienza nella Robur

Dopo aver lottato per arrivare in Prima Categoria, adesso sei sceso di categoria,  cosa ti ha colpito del progetto del Presidente Monaco?  “Del progetto del Presidente Lo Monaco mi hanno colpito la passione e la voglia di diventare una realtà importante”.

E’ la prima volta che fai un’esperienza al di fuori dell’hinterland dell’Agrò, una scommessa o un’esperienza per avere stimoli nuovi?  “Un po’ entrambe, sicuramente avevo bisogno di nuovi stimoli ma sto anche scommettendo su questo progetto a cui credo molto”

Sai benissimo che Letojanni è una piazza esigente, i tifosi si aspettano tanto da te? “Letojanni è sempre stata una piazza importante e i tifosi sono molto accaniti quindi immagino si aspettino qualcosa da me, mi auguro di non deluderli.

A proposito che messaggio vuoi inviare alla nuova tifoseria?Alla tifoseria chiedo di supportarci nei momenti difficili, di darci fiducia e non vedo l’ora di esultare sotto la curva”

La scelta della Robur ha influito la presenza in panchina di mister Nico Rovito, tra l’altro tuo ex compagno e capitano a Savoca?Ovviamente una delle motivazioni che mi ha spinto ad andare nella Robur è stata la presenza del mio compagno di squadra e amico Nico Rovito”.

I tuoi obiettivi stagionali, fare tanti gol (magari vincere la classifica cannonieri) e portare la Robur in Seconda Categoria? Ovviamente credo che questi siano gli obiettivi di tutti quelli che giocano nel mio ruolo e di conseguenza anche i miei, posso solo dire che farò del mio meglio”

 di “Mimmo Muscolino”

Scheda Giocatore: Carmelo De Luca. Nato il 29 Luglio 1995. Città: Savoca. Ruolo: Attaccante

Con la maglia dello Sportinsieme

Chi è Carmelo De Luca? Attaccante, classe ’95, muove i primi passi all’età di 5 anni nel Savoca facendo tutta la trafila dalla Scuola Calcio al campionato Giovanissimi e Allievi. Nella stagione 2009-10 passa allo Sportinsieme (Allievi e Juniores) sotto la guida di mister Salvo Principato vince il campionato Juniores, esordisce in prima squadra (Promozione) stagione 2012-13 (due reti).

Arrivano i due anni con la Jonica Fc (2014-15) in Prima Categoria (causa infortunio colleziona 4 presenze), la stagione successiva in Promozione (11 presenze e due reti).

Arriva l’esperienza con il S. Alessio (15-16), una stagione per trasferirsi in quella successiva all’Akron Savoca dove rimane per ben sei anni diventando nell’estate 2020 il “capitano”. La sua miglior stagione in maglia savocese (2018-19) con 19 reti realizzati. Arriva la stimolante esperienza con la maglia del Casalvecchio Siculo che in pochi mesi ha lasciato la propria impronta da “bomber”, quella che si augurano i tifosi della Robur Letojanni.