Il sogno diventa realtà: S. Alessio per la prima volta nella sua storia vola in “Promozione”

E’ arrivata la notizia tanta attesa negli ambienti sportivi di S. Alessio: la Polisportiva S. Alessio per la prima volta nella sua storia vola in “Promozione”. Pochi minuti fa è arrivata la notizia da parte del Comitato Siculo con specifico comunicato ufficiale ha ufficializzato le squadre ripescate in promozione e la composizione dei quattro Gironi.

La prossima stagione sportiva 2022-23 il S. Alessio giocherà in Promozione ed è stata inserita nel Girone C in un raggruppamento di 13 squadre.

Ecco le avversarie del primo storico campionato di Promozione per la blasonata compagine alessese nata nell’estate del 1975: Atletico Messina, Catania S. Pio X, Città di Aci S. Antonio, Città di Calatabiano, Fc Belpasso, Gescal, Usd Messana, Nuova Azzurra Fenice, Pro Mende, RSC Riposto, Valdinisi Calcio e Valle del Mela.

La “Promozione” è arrivata attraverso la domanda di ripescaggio, in tutto sei le Società che avevano fatto richiesta, da pochi minuti possono festeggiare il salto di categoria.

Ecco la graduatoria dei ripescaggi:

  • Santa Lucia   di Siracusa: 64 punti (Play-Off)
  • Polisportiva S. Alessio: 59,40 punti (/Play-Off)
  • San Fratello:46 punti (Play-Off)
  • Vizzini Calcio: 37 punti (Play-Off)
  • Kamarat: 70,90 punti
  • Città di Casteldaccia: 57,40
Il Presidente Giovanni Rovito

Grande soddisfazione in casa alesse per il prestigioso traguardo raggiunto che dopo 7 anni di Prima Categoria la Società è riuscita a coronare un sogno. “Abbiamo ereditato circa 10 anni fa una Società che a stento si salvava in Seconda Categoria, abbiamo risolto tutti i problemi, rimodulato i quadri dirigenziali con un ingresso di 11 soci con una mentalità vincente. Oggi la società alessese gode di un grande risultato storico in un paesino di 1300 abitanti circa. Nuovi obiettivi e nuovi progetti sono pronti a partire che a giorni verranno ufficializzati.

Il Presidente Giovanni Rovito è soddisfatto del risultato: “ godiamoci questo momento straordinario voluto da tutti i dirigenti, da diversi anni si lavorava per dare un bel bigliettino da visita e ci siamo riusciti a pieni voti”.