La scuderia RO racing all’assalto della storica Targa Florio

Un nuovo fine settimana ricchissimo di appuntamenti per la scuderia RO racing. I rappresentanti del sodalizio siciliano saranno presenti alla Targa Florio moderna e storica, dove a recitare ruolo di primattori saranno Paolo Andreucci, dieci volte vincitore della classica siciliana, Lucio Da Zanche e Natale Mannino, che invece saranno al via della manifestazione riservata alle auto storiche. Nel fine settimana agonistico ci sarà spazio anche per le salite, gli slalom e la pista.

Non conosce soste l’attività agonistica della scuderia RO racing e il fine settimana, che i protagonisti del motorsport si apprestano a vivere, sarà ricchissimo di appuntamenti. La parte del leone spetterà ai partecipanti alla Targa Florio. La classica siciliana, valida per il Campionato Italiano Assoluto Rally, tra vetture moderne e storiche vedrà al via, con i colori della scuderia, ben dodici equipaggi. Tra le moderne gli occhi saranno puntati su Paolo Andreucci e Rudy Briani. Il dieci volte vincitore della classica siciliana tornerà in Terra di Trinacria, dopo diversi anni di assenza, per proseguire il lavoro di sviluppo delle gomme MRF Tyres che calzano la sua Citroen C3 seguita dalla Turbocar Sport.

Sempre tra le moderne, nella classe Super 1600, saranno della partita, con una Fiat Punto Abarth, Biagio Mingoia con Francesco Bonomo e, con una Renault Clio, Rosario Macaluso e Luca Severino. Intenzioni bellicose avranno in classe Rally 4, a bordo di due Peugeot 208 Gt, Peppe Nicoletti, in coppia con Claudio Palermo e il giovane Gaspare Agrò con Rosario Merendino. Sempre con due Peugeot 208, ma della classe R2B, si getteranno nella mischia la giovane promessa Jerry Mingoia, che sarà affiancato da Rino Calderone e Giovanni Li Fonti con Salvatore Principato. Proveranno una nuova esperienza, con la Clio Rally5, Giuseppe Li Fonti e Salvatore Licata.

Tra le storiche, nella gara valida per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, in Secondo Raggruppamento proveranno a giocarsi le proprie chance di vittoria i valtellinesi Lucio Da Zanche e Lele De Luis che, con una Porsche 911 Carrera RS della Pentacar, in caso di successo si reinserirebbero nella lotta per il successo in campionato. Fase importante della stagione anche per Natale Mannino e Giacomo Giannone che, in Terzo Raggruppamento, cercheranno di bissare, con la loro Porsche 911 Sc seguita da Guagliardo, il successo raggiunto al recente Rally della Costa Smeralda. Con una Porsche 911 della stessa categoria, sempre seguita da Guagliardo, scenderanno in strada Attilio Modica e Lillo Messineo. In Secondo Raggruppamento saranno della partita, con una piccola e pimpante Lancia Fulvia 1.3, Gaspare Burgio e Pierluigi Catanese.

Il Puglia alla sessantacinquesima Coppa Selva di Fasano, secondo atto del nuovo Campionato Italiano Supersalita, Lucio Peruggini, con la sua Ferrari 488 Challenge Evo Gt, proverà a raggiungere un nuovo successo tra le vetture Gran Turismo. In provincia di Brindisi, dopo un’assenza durata un anno, dovrebbe tornare a gareggiare, con la sua Picchio Alfa Romeo 4C, Alessandro Gabrielli. Il giovane Matteo Gabrielli, a bordo della sua Peugeot 308 TCR, sarà in cerca di conferme prestazionali, parimenti al calabrese Gabry Driver che dovrà trovare la sua giusta collocazione con la sua Porsche 991 GTS nella sua nuova categoria. In E1 Italia Andrea Correnti cercherà, con la sua Peugeot 106, di essere tra i protagonisti della classe 1600. Massimo Musso vorrà carpire i segreti del tracciato fasanese con la sua Renault Clio Sport RS 2.0 Plus.

Il Campionato Italiano Slalom, questo fine settimana, farà tappa in Sicilia, dove verrà disputato il 29° Slalom Rocca di Novara. La scuderia siciliana ambirà al successo finale con Salvatore Arresta, in gara con la sua Gloria B5 Evo Suzuki e con Michele Puglisi, ai nastri di partenza con la sua Radical SR4.

A Novara di Sicilia ci saranno anche Antonino Di Matteo, a bordo di una Gloria C8 Suzuki, Marco Gammeri, con una Renault Clio Cup E1 2000, Alfredo Giamboi, con una Fiat X1/9 della classe S6 del Gruppo Speciale Slalom, Pierluigi Bono e Gaspare Gennaro, con due Fiat 500 della classe BC 700/5, Alessio Truscello, con una Peugeot 106 della classe A1400, Michele e Mario Radici, con due Renault Clio Williams della classe N2000, Giuseppe Radici, con una Peugeot 106 RS Plus 1400 e le due veneri siciliane Alice Gammeri, con una Renault Clio Williams e Angelica Giamboi, con la sua inseparabile e vittoriosa Fiat X1/9 della classe S5 del Gruppo Speciale.

Sempre in Sicilia, all’Autodromo Valle dei Templi, Salvatore Montalto, con la sua 500 Abarth, sarà al via del terzo round del TimeAttack 2024.