Pallanuoto: La SSD UniMe pronto l’esordio in Serie B. “Obiettivo la salvezza”

Scatta l’ora X per la SSD UniMe che, finalmente, dopo tanti rinvii sabato 12 febbraio farà il suo esordio nel campionato di pallanuoto di Serie B maschile.

Primo impegno per la squadra universitaria in programma ad Acireale, dove, con inizio alle ore 16.30, la truppa allenata da Francesco Misiti (per lui debutto ufficiale sulla panchina del team universitario) scenderà in acqua in casa della Polisportiva Acese: un’autentica big, considerata dagli addetti ai lavori tra le favorite per la vittoria finale del Girone 4.

Il turno in programma il prossimo weekend, valido come 5^ giornata del torneo, vede 10 squadre ai nastri partenza, con ben 7 siciliane pronte a darsi battaglia. Oltre alla Polisportiva Acese, dal catanese arrivano altre 2 formazioni: la Waterpolo Catania e l’Etna Waterpolo. Da Siracusa arriva l’Ortigia Academy, mentre da Palermo l’altra candidata alla vittoria finale del girone, la Waterpolo Palermo. Completano il quadro delle siciliane le due messinesi: il team universitario e l’Ossidiana. Dalla Campania (Rari Nantes Napoli e Nuoto 2000 Napoli) e dalla Calabria (Rari Nantes Auditore Crotone), infine, le tre formazioni che chiudono il girone e che sembrano piazzarsi come le principali favorite per un posto tra i playoff, ai quali accedono le prime due classificate. In fondo alla graduatoria, invece, play-out per ottava e nona classificata di ogni girone.

Per la squadra universitaria l’obiettivo è quello di raggiungere una salvezza tranquilla, puntando con decisione su un gruppo composto interamente da atleti messinesi ad eccezione del giovane talento maltese Sebastian Busuttil e dal siracusano Gabriel Motta. Sono diversi gli studenti universitari iscritti al nostro Ateneo presenti in squadra, un collettivo all’interno del quale spiccano anche alcuni giovani molto interessanti tra i quali, su tutti, il portiere Federico Di Mauro. A questi si affiancano atleti più esperti come Giacoppo, Runza, Vinci, Bonansinga e Mantineo.

Dopo tanto tempo torna ad allenare una squadra maschile Francesco Misiti, tecnico di grande esperienza all’esordio sulla panchina universitaria: “Riparto dalla Serie B dopo 5 anni di A1 femminile e dopo una decina di anni di distanza dall’ultima esperienza con una squadra maschile. Sono molto contento del gruppo che abbiamo allestito: magari numericamente non siamo tantissimi ma credo che sia un bel gruppo, si può creare una buona alchimia di squadra e possiamo divertirci. Questa prima parte di stagione non ci ha permesso di allenati al meglio: le incertezze della pandemia ci hanno permesso di allenarci solamente un mesto e mezzo ed abbiamo avuto particolari difficoltà soprattutto nell’ultimo periodo.

Alla fine credo che il migliore allenamento sia giocare in campionato. Finalmente si torna ad un girone regolare e speriamo di poter giocare con continuità, senza interruzioni particolari. Giocare ogni sabato per noi, ma in generale un pò per tutti, sarà importante. All’esordio affrontiamo quella che, almeno sulla carta, è valutata come la più forte di tutti e la principale candidata al salto di categoria. Andare lì alla prima con la consapevolezza di dover affrontare una big probabilmente può darci una spinta in più, e permette anche di toglierci uno scoglio importante in vista dei prossimi impegni del torneo. Per noi l’obiettivo è quello di raggiungere una salvezza tranquilla e punteremo a farlo il prima possibile, prendendo per buono tutto quello che verrà nel lo sviluppo del campionato”.

Sono già stati programmati dalla Federnuoto i recuperi delle prime 4 giornate, non disputati per l’emergenza pandemica, che si terranno il 28 maggio, il 4, 11 e 18 giugno. Al termine di questa fase programmati i playoff e playout.