Serie C – Il Messina espugna Vibo Valentia (3-1) con Catania in gol da centrocampo

Il Messina espugna il “Luigi Razza” vince 2-1 a Vibo Valentia la sua terza gara in una settimana, uno scontro diretto per uscire dalla zona calda dei play-out.

Le formazioni al fischio d’inizio: i padroni di casa della Vibonese di mister Orlandi si presentano con il 4-3-1-2 con Cattaneo alle spalle di Ngom e Curiale.  I giallorossi di Ezio Raciti con il 4-3-3, Celic scontata la squalifica torna accanto a Carillo al centro della difesa, Trasciani a destra e Morelli a sinistra. C’è Konate a centrocampo con Damian play e Fofana. In Avanti l’ex Statella, Goncalves e Busatto

La gara: Dopo una fase di studio, con la Vibonese al 15’ effettua il primo cambio della gara per l’infortunio (constrasto di gioco) del giovane Ngom. E’ il Messina a farsi vivo per la prima volta nell’area avversaria su calcio di punizione di Damian che manda sopra la traversa. Al 28’ il vantaggio giallorosso: sempre su punizione dal limite sinistro  calciata da Damian che sorprende Marson sul primo palo con una soluzione a fil di palo.

Al 40’ pareggio dei padroni di casa: mischia in area di rigore, l’arbitro vede un fallo di mano dal dischetto Curiale trasforma. Prima dell’intervallo rischio grosso il Messina: inserimento di Grillo che appoggia a Risaliti da ottima posizione si divora il “gol” del vantaggio.  

Al rientro in campo parte subito forte il Messina: prima è Fofanà ad impegnare Marson, poi tocca a Busatto sotto porta non trova la zampata vincente.

Messina passa nuovamente in vantaggio: siamo al 20’ l’azione che porta al gol parte da un calcio d’angolo errato della Vibonese nasce il fatale contropiede innescato da Catania che arriva in fondo dalla sinistra, chiama in causa Russo con assist  per  Busatto che non sbaglia a pochi passi dalla porta di casa.

Il tris giallorosso: Siamo ormai in pieno recupero la Vibonese avanti per il tutto per tutto, incluso il portiere  Marson che viene visto fuori dai pali da Catania che, in contropiede, da metà campo lascia partire la conclusione precisa che inquadra la porta ormai vuota e vale il 3-1.

Vibonese      1       Acr Messina    3

Marcatori: 28′ Damian, 40′ Curialesu rig., 20’st Busatto, 46’st Catania

Vibonese (4-3-3): Marson, Corsi, Polidori, Risalit, Mahrous(25’st Panati), Basso, Gelonese (1’st Volpe), Zibert, Cattaneo  (25’st Blaze),  Curiale, Ngom (15′ Grillo, 38’st Spina). All. Orlandi

Acr Messina (4-3-3): Lewandowski, Trasciani, Celic, Carillo, Morelli (47’st Angileri), Konate  (12’st Marginean), Damian, Fofana,  Statella  ( 12′ st Russo), Busatto (25’st Adorante), Goncalves (12’st Catania). All. Raciti.

Arbitro: Di Marco di Ciampino.

 Ammoniti: Polidori, Cattaneo, Mahrous, Volpe, Celic