Trinacria Boxing: onorificenze a tecnici, dirigenti e atleti

Onorificenze dalla dirigenza per i traguardi raggiunti negli ultimi mesi con l’auspicio di replicarli nell’immediato futuro.

Una cena della famiglia Trinacria Boxing, con al tavolo anche i componenti della Cavallaro Boxing Team, per omaggiare staff tecnico, dirigenti e soprattutto atleti. Su tutti le due rivelazioni di questa stagione. La campionessa italiana Youth Jessica Erbasecca, già medagliata europea e già con trascorsi importanti in campo giovanile, e la medaglia d’oro all’ultimo torneo Mura Kevin Sciuto, categoria Schoolboys. Per entrambi il 2021 proseguirà con i campionati europei di Montenegro e Georgia.

Intanto ecco l’occasione per complimentarsi con i due giovani pugili da parte del direttivo della Trinacria Boxing (in foto). Il Presidente Carmelo Lisi, il Vice Enrico Grasso, il consigliere Marin Graziava. Da parte di Coach Giovanni Cavallaro, che al suo fianco può vantare il prezioso lavoro tecnico di Giuseppe Platania, l’occasione per tracciare un bilancio dell’annata, l’ennesima, ricca di successi come del resto accade da almeno sette anni.

Dal 2015 una numerosa serie di trofei e traguardi. I tre tricolori di Remus Ilas e Salvo Cavallaro “Jr”, quest’ultimo in ballo pure per i mondiali Aiba nel 2018. I quattro di Martina La Piana che ha conquistato anche altri due prestigiosi ori alle Olimpiadi giovanili e agli Europei Youth. Le svariate medaglie di Salvo Cavallaro “Senior” tra campionati italiani, mondiali giovanili, tornei nazionali e internazionali, Europei, Giochi del Mediterraneo e Giochi Olimpici europei: e un enigma per Tokyo ’21 da sciogliere in queste settimane.

I campioni italiani Stefano Guglielmino e, come detto, Kevin Sciuto. Oltre a Jessica Erbasecca che, dopo le medaglie in campo nazionale, è pronta a ricommettersi sugli Europei in cui ha conquistato un argento nel 2018.

“Allenare dei ragazzi così dediti ai sacrifici e all’impegno – afferma Cavallaro -. Non è solo bravura, credo, ma anche fortuna avere a disposizione atleti in grado di credere nelle loro potenzialità e raccogliere i frutti del lavoro. Fare i pugili non è da tutti. Jessica e Kevin possono aspirare a grandi traguardi dopo aver ottenuto il massimo nei mesi scorsi in campo nazionale. Siamo convinti che il loro percorso di crescita può arricchirsi di altri trofei”.

Il Presidente Lisi. “I ragazzi credono a questo sport, s’impegnano grazie al lavoro di Cavallaro e portano in alto questo sport dalla nostra città  a palcoscenici importanti. Di cuore rivolgo un caloroso in bocca al lupo ai nostri giovani pugili che adesso sono pronti a scommettersi su ring europei”.

 di “Giuseppe Signorino”