Alla Jonica non basta il gol di Micoli, vince (3-1) l’Igea Virtus

La Jonica sul terreno amico si ferma a 11 risultati (8 vittorie e 3 pareggi) utili consecutivi, eppure la possibilità di poter proseguire nel cammino positivo ci è stato alla fine si è dovuta arrendere alla “corazzata” giallorossa dell’Igea Virtus.

Il gol di Micoli al 41’ (colpo di testa vincente su passaggio di G. Savoca) che ha portato in vantaggio i ragazzi di mister Michele Campo alla fine del primo tempo faceva pregustare la vittoria, fino al quel momento la Jonica aveva tenuto testa con ottimo gioco ai quotati avversari.  Ad inizio ripresa i padroni di casa sprecano la possibilità di chiudere la gara, intuizione di Gallardo per Santoro che ha sui piedi il “pallone” del 2-0, trova l’opposizione di Paterniti, invece, nel giro di pochini minuti dal 54’ al 58’ l’Igea mette a segno uno-due con Pavisich che ha tramortito la squadra di casa.

Nonostante lo svantaggio la Jonica reagisce, ma subisce a tempo scaduto la terza rete su calcio di rigore (fallo di mano di Lucero) Assenzio fissa il risultato finale sul 3-1 in favore dell’Igea, che si riscatta prontamente dopo il passo falso casalingo della scorsa settimana con il Siracusa (0-1), aretusei prossimi avversari giallorossi santateresini.

Che dire, il risultato “boccia” la Jonica chiamata ad un test di assoluto spessore tecnico contro un avversario costruito per fare il salto di categoria, per quello che si è visto sul terreno di gioco ha dimostrato di essere un’ottima squadra con grande personalità, ottima visione di gioco, lo possiamo dire, la compagine santateresina merita senz’altro l’attuale terzo posto in classifica dietro le due corazzate (Ragusa e Igea).

Jonica Fc     1      Igea Virtus 1946    3

Marcatori: 41’ Micoli, 54’ e 58’ Pavisich, 92’ Assenzio su rigore

Jonica Fc: Romano, Martino, G. Savoca, Tabarez, Aquino, Lucero, Crifò (75’ Ortiz), Santoro (57’ Gragnolini), Micoli (86’ Branca), La Place, Gallardo. All.: Michele Campo

Igea Virtus 1946: Paterniti, Trimboli, Dall’Oglio, Presti (46’ De Marco), Gnicewicz, Longo, De Gaetano (78’ La Spada), Assenzio, Pavisich (72’ Stassi), Lucarelli, Isgrò. All.: Giuseppe Alizzi

Arbitro: Michele Buzzone di Enna. Assistenti: Salvatore Girolamo Cucci di Trapani e Roberto Cracchiolo di Palermo

Foto di “Riccardo Ramodetta”