Ultimo impegno per la Cavallaro Boxing Team alle fasi finali dei Tricoli Assoluti

Un anno ricco di medaglie, conquistate in palcoscenici nazionali e continentali. Adesso l’ultimo traguardo di un 2021 che ha visto spiccare i giovani della Cavallaro Boxing Team ma anche i due Salvo Cavallaro con due bronzi: il peso medio che lo ha centrato nel Mondiale di Novembre, il welter nei tricolori Under 22 in estate.

Per quest’ultimo, ormai da anni nel giro della Nazionale, l’annata riserva un’appendice. Non una competizione qualunque ma una tappa importante della carriera. Nella fase preliminare dei Campionati italiani Assoluti, disputati lo scorso weekend a Montecatini, il 69 kg nessun ostacolo di fronte a Cezar e una vittoria per 5-0 che gli ha spianato la strada alle semifinali, in programma nel fine settimana prenatalizio (17-19 dicembre a Massa), che rappresenteranno l’ultimo atto della manifestazione: di fronte al pugile catanese ci sarà Manuel Lombardi mentre l’altra semifinale sarà Giacomo Micheli-Ivan Guarnieri.

“Direi che sono stati compiuti tanti sacrifici per raggiungere questo traguardo e la mia intenzione è di concludere l’anno “coi fiocchi” – queste le parole di Salvo Cavallaro –. Gli allenamenti e la preparazione sono stati ben strutturati attraverso un percorso che ha coinvolto mio zio, Coach Giovanni Cavallaro (in foto), e il mio nutrizionista Davide Vasta. Ritengo di essere al top dal punto di vista fisico e mentale, quindi l’obiettivo è il gradino più alto d’Italia. Ma è fondamentale rimanere concentrati e con i piedi per terra”.

” Giuseppe Signorino”