BM – Il Volley Letojanni vince (3-0) sul parquet calabrese del Cinquefrondi

Pronto riscatto per il Volley Letojanni in terra calabra sul parquet del fanalino di coda del Jolly Cinquefrondi  con un secco 3-0, in una gara senza storia anche se   anche se conquistato con qualche difficoltà. I calabresi di coach Pellegrino abbiano giocato tutto sommato un buon match. Una partita disputata a fasi alterne anche da un Letojanni che veniva dalla sconfitta al tie-break della settimana scorsa contro il Raffaele Lamezia e che puntava, per l’appunto, a vincere a tutti i costi.  

Una vittoria che pone la formazione di coach Giampiero Rigano in seconda posizione (10 punti) dopo la disputa di quattro gare, a -4 dalla capolista Raffaele Lamezia. Ricordiamo che la compagine letojannese deve recuperare la gara contro il Papiro Fiumefreddo (Mercoledi 24 Febbraio). Di contro i calabresi rimangono in ultima posizione con un solo punto in carniere

Primo Set (21 -25): Iniziava con entrambe le compagini che andavano avanti a braccetto, con un punto a punto (3 a 3, 5 a 5 e 6 a 6). Il primo set partiva così, con gli attaccanti letojannesi e proprio l’opposto Pugliatti in grande spolvero. Poi un break di tre punti consecutivi dei messinesi conduceva la squadra sul 9 a 6. Gli ospiti cominciavano a dire la propria, forzando il servizio e mettendo in seria difficoltà la ricezione locale, mentre i locali tentavano anch’essi di battere bene ma non riuscivano ad ottenere granché (alla fine i servizi sbagliati saranno ben sette). Il Letojanni continuava così a macinare gioco soprattutto con i due pilastri Cortina e Chillemi, e a mantenere la distanza mettendo giù palloni pesanti che conducevano la squadra prima sul 15 a 9, poi sul 17 a 11 e infine sul 25 a 21, dopo l’ennesimo errore in battuta dei padroni di casa.

Coach Rigano

Secondo Set (21-25): Nel secondo parziale la musica cambiava nettamente a favore dei letojannesi che entravano in campo con più determinazione e lucidità. E il punteggio parlava chiaro, con gli jonici che si portavano prima sul 3 a 1, poi sul 7 a 3 e sul 15 a 7. Positivo anche l’ingresso di Schipilliti in questo frangente, autore di due punti, un muro e un primo tempo, che portavano gli ospiti sul 17 a 9. I padroni di casa affondavano sotto i colpi degli attaccanti ospiti che difendevano bene, ed erano più precisi a muro e in ricezione. Ma all’improvviso, nel Letojanni si avvertiva un leggero calo di tensione che sfociava in un black-out, complice anche l’ingresso in campo di Lopetrone tra le fila dei calabri.

I siciliani erano messi alle corde da un Cinquefrondi che, con un break di circa 6/7 punti, ritornava vivo: ad un certo punto il Letojanni stava sul 21 a 20 a proprio favore; risultato che metteva in allarme coach Rigano. A risolvere i problemi e a mettere le cose in chiaro si presentava poi Chillemi che con due ace portava i suoi anche stavolta sul 25 a 21 a proprio favore.

Terzo Set (23-25): Nel terzo parziale regna un sostanziale equilibrio: i padroni di casa andavano meglio a servizio ed era molto più efficaci a muro, mentre i letojannesi calavano paurosamente in ricezione. Il Cinquefrondi si portava dunque sul 4 a 2 e poi sul 7 a 5 grazie a buone trame di gioco: a questo punto i siciliani riprendevano a giocare, con Nicosia che gestiva al meglio in cabina di regia e con Saglimbene che saliva in cattedra con due attacchi consecutivi.

Si arrivava sul 10 pari e da questo momento in poi cominciava un continuo punto a punto fino al 21 a 21. Nel momento decisivo del set, i calabresi mancavano di precisione e, su un loro errore, gli ospiti ne approfittavano, prendendosi tutta la scena, con Battiato che faceva 24 a 22 a servizio, prima del definitivo 25 a 23 di Saglimbene.

Jolly Cinquefrondi   – Volley Letojanni   0-3
Parziali Set: 21-25, 21-25, 23-25
JOLLY CINQUEFRONDI: Orlando 11, Varamo 3, Vaiana 5, Puntorieri L1, Lopetrone 8, Remo 1, Fazzari, Pugliatti 14, Bonati 1, Degli Esposti 1. N.e. Zangari, Belcastro, Santacroce L2, Melara. ALL.: Pellegrino
ASD VOLLEY LETOJANNI: Schipilliti 2, Battiato 6, Sabella, Cortina 13, Arena 4, Nicosia 1, Cavalli L1, Chillemi 11, Mazza, Saglimbene 11. N.e. Ferrarini, De Francesco. ALL.: Rigano
ARBITRI: Morello di Reggio Calabria e Mazza di Vibo Valenti

 di “Enrico Scandurra”