Il Città di Taormina non riesce a sfondare il muro del Real Siracusa Belvedere (0-0)

Il Città di Taormina non riesce a sfondare il muro del Real Siracusa Belvedere e chiude il girone d’andata con uno 0-0 che lascia tanto amaro in bocca, soprattutto per un secondo tempo giocato con tanta frenesia e poca lucidità. Con questo pareggio i biancazzurri arrivano al giro di boa al quinto posto con 25 punti.

Prepartita: Senza Salvo Strano e Sardo e con Abate in panchina non al 100%, Furnari si affida al tridente offensivo Biondo-Famà-Genovese, con Angelo Strano e Petrullo in mezzo al campo. in difesa con Amante e Trovato c’è Pantano. Conferme, poi, per il portiere Cirnigliaro e gli esterni Ginagò e Urso.

Primo Tempo: Gara ostica sin dalle prime battute per il Città di Taormina che al 10’ crea quella che sarà la più grossa occasione della gara: Petrullo pesca Famà sul filo del fuorigioco, palla dentro per Genovese che da due passi con la porta vuota non trova l’impatto con la sfera. Al 23’ l’altra grande chance del primo tempo capita a Urso, il cui destro a giro dal limite sfiora solo il palo. Real Siracusa Belvedere pericoloso, invece, con un colpo di testa impreciso di Ferraguto, mentre al 40’ Famà calcia al volo con il sinistro da dentro l’area, ma Aglianò blocca. In chiusura, su azione d’angolo, Trovato non trova la deviazione vincente, con la palla deviata da un avversario che si perde di poco fuori.

Giovanni Ginagò

Secondo Tempo: La prima occasione della ripresa capita a Biondo che gira alto in tuffo di testa un cross di Ginagò. Al 52’ Germano vola in contropiede in campo aperto, ma al limite Trovato compie un grande intervento e lo ferma prima che possa calciare in porta. Dieci minuti dopo Furnari manda in campo Abate per Famà, poi tocca anche a Nicolosi e Puglia prendere il posto di Ginagò e Petrullo, ma il Real Siracusa Belvedere si difende bene, complice un Città di Taormina frenetico e al quale manca spesso l’ultimo passaggio. Nel finale gli aretusei non sfruttano un paio di buoni contropiedi, con Amante e Trovato che fanno sempre buona guardia, mentre l’ultima occasione della gara capita a Genovese che, su cross di Nicolosi, che non inquadra la porta con una girata a centro area.

Città di Taormina-Real Siracusa Belvedere 0-0
Città di Taormina: Cirnigliaro, Ginagò (26′ st Puglia), Urso, Amante, Trovato, Pantano, Petrullo (26′ st Nicolosi), A. Strano, Famà (17′ st Abate), Genovese, Biondo. Allenatore: Giuseppe Furnari. A disposizione: Sanneh, Tonzuso, Lo Re, Quintoni, Augliera, Caltabiano.
Real Siracusa Belvedere: Aglianò, Brancato, Manservigi, Ramella, Ulma, Saraceno, Germano, Greco, Frittitta, Alfò (42′ st Giannetto), Ferraguto (23′ st Kebba). Allenatore: Danilo Gallo. A disposizione: Cerruto, Costa, Andolina, Lo Presto, Di Natale.
Arbitro: Rosario Zangara di Palermo. Assistenti: Antonino Spanò di Messina e Bryan Sanfilippo di Catania
Ammoniti: A. Strano (CdT)
Corner: 13-4. Recupero: 1’ e 4’

 di “Antonio Billè”