Il Città di Taormina non va oltre lo (0-0) in casa del Santa Croce

Tante recriminazioni e due punti persi per il Città di Taormina che si ferma sullo 0-0 in casa del Santa Croce. Una gara nella quale gli ionici, soprattutto nel secondo tempo, hanno creato tantissime occasioni da rete. Ma tra sfortuna, imprecisione e le parate del portiere Covone, non sono riusciti a sfondare il muro di un Santa Croce che ha badato soprattutto a difendersi. Resta il rammarico per un primo tempo giocato al di sotto delle aspettative e per non aver sfruttato la superiorità numerica per l’espulsione di Leone al 69’.

Prepartita: Il Città di Taormina approccia al tour de force che lo vedrà in campo sette volte nei prossimi venti giorni con la stessa formazione scesa in campo sabato scorso dal primo minuto con il Carlentini. Unica variazione il debutto dal primo minuto di Fragapane per Pantano. In panchina si rivede Biondo, assente dall’esordio stagionale in Coppa con la Jonica.

Emanuele

Primo Tempo: Inizio equilibrato, al 5’ Emanuele e Salvo Strano non arrivano all’appuntamento con la sfera sulla palla radente messa in area da Abate, mentre Cavone blocca, poi, due tentativi dello stesso Strano. Partita sporca, poche occasioni da gol e Città di Taormina che si fa vedere nuovamente al 35’: il turo dalla distanza di Petrullo diventa un ghiotto assist per Emanuele, il cui tocco di esterno a tu per tu con Cavone si spegne di un soffio a lato. Sarà l’ultima occasione di un primo tempo nel quale il Santa Croce non si renderà mai pericoloso dalle parti di Cirnigliaro.

Secondo Tempo: Il Città di Taormina approccia bene alla ripresa, ma nei primi cinque minuti si scontra con gli ottimi interventi del portiere di casa Cavone, bravo sulla punizione di Urso e sul potente diagonale da dentro l’area di Famà. Santa Croce che si fa vedere solo con un tiro dal limite di Camara allungato in corner. Cresce il Città di Taormina: Abate e Trovato non trovano il guizzo vincente e al 60’ Cavone è super sulla punizione di Emanuele destinata all’angolino. Nove minuti dopo ci si mette anche la sfortuna, con la traversa che ferma la zampata di Trovato su assist di Urso.

Lu Vito

Sul seguente contropiede locale, Leone sfugge a Petrullo che lo trattiene, ma il dieci di casa reagisce con una doppia manata al volto e alla schiena del 2001 ionico. inevitabile il rosso per lui e il giallo per Petrullo. Città di Taormina che poi protesta per un netto mani in area di Camara sul tocco in area di Trovato su cui l’arbitro sorvola. All’82’ Urso calcia una punizione dal limite, Cavone resta immobile, ma la palla sfiora solo la traversa. Altra grande occasione all’88’ per Abate che si libera di forza in area, ma più spara sul fondo a tu per tu con Cavone. Non accadrà altro.

Santa Croce-Città di Taormina 0-0

Santa Croce: Cavone, Bellomo (3′ st Ceesay), Cosentino, Iozzia, Zanon, Gomes Guerra, D’Agosta (47′ st Floridia), Camara, Garcia, Leone, Damasco (7′ st L. Incatasciato). Allenatore: Gaetano Lucenti. A disposizione: Alvani, Voi, F. Incatasciato, Celeste, Arestia, Nei.

Città di Taormina: Cirnigliaro, Urso, Fragapane (1′ st Pantano), Sardo, Trovato, Quintoni (1′ st Mannino), Emanuele (35′ st Ginagò), Petrullo, Abate, Strano (10′ st Castorina), Famà (28′ st Biondo). A disposizione: Sanneh, Viscuso, Puccio, Briganti. Allenatore: Eugenio Lu Vito.

Arbitro: Andrea Augello di Agrigento. Assistenti: Alessio Reitano e Franzjoseph Grasso di Acireale
Ammoniti: Iozzia (SC), Abate (CdT), Guerra (SC), Gomes (SC), Petrullo (CdT), Trovato (CdT)
Espulso: 24′ st Leone (SC, rosso diretto)
Corner: 2-6 – Recupero: 3’ e 5’

di “Antonio Billè”