Mister Marco Coppa (Leonzio): “dopo aver preso gol, ci siamo sgretolati mentalmente”

Sfida agonisticamente intensa, quella andata in scena al “Sebastiano Romano” tra il Carlentini e la Leonzio nellag ara valevole per la decima giornata del campionato di Eccellenza che ha visto la vittoria dei padroni di casa, grazie  a Lanza che al 53′ sblocca il risultato, il raddoppio al 62′ di  F. Scapellato.

Post gara con mister Marco Coppa (Leonzio): “Il primo tempo è stato equilibrato e , su qualche palla inattiva, avremmo potuto passare in vantaggio. Cosa che loro hanno fatto ad inizio secondo tempo. Noi abbiamo rischiato su alcune palle lunghe, anche perché il Carlentini ha un attaccante come Carbonaro che è bravissimo a prendere il tempo. Abbiamo rischiato, ma senza subire un tiro in porta. Devo fare i complimenti ai nostri avversari perché, dopo aver trovato il vantaggio, ci hanno creduto, al contrario nostro che, dopo aver preso gol, ci siamo sgretolati mentalmente. Merito a loro per averci creduto più di noi. Fino allo 0-0 non è stata una brutta Leonzio, è stata una sfida sul filo dell’equilibrio. Giocata tatticamente bene, nel secondo tempo è stata un’altra partita”.

Il tecnico lentinese, poi, aggiunge: “Questo è un campionato in cui alcuni aspetti e alcuni concetti, evidentemente, vanno messi da parte, c’è bisogno di altro. Probabilmente dobbiamo voltare pagina, speravamo di fare qualcosa in più tatticamente. Mi rendo conto, invece, che c’è bisogno di essere più concreti e risparmiarci energie mentali. Dobbiamo diventare più cinici, dobbiamo mettere al primo posto la fame e la cattiveria”

 di “Dario Giuffrida”