Svanisce il sogno “promozione” del S. Alessio sconfitto in casa (2-1) dal San Fratello

Il sogno di un’eventuale  “promozione” svanisce per il S. Alessio che cede in casa anche nella seconda gara del Triangolare Play-Off, è il San Fratello con una gara accorta a portare a casa la vittoria (2-1) che elimina di fatto gli alessesi dalla corsa del salto di categoria.

Si conclude ad un passo dal sogno il cammino del S. Alessio che dopo aver perso (3-2) con il Gemini doveva per poter restare ancora in corsa vincere contro il San Fratello, invece è arrivata una sorprendente sconfitta che fa riporre ogni velleità di approdare per la prima volta nel campionato di Promozione. Purtroppo, pur giocando bene il S. Alessio non è riuscito a portare a casa il risultato, è mancato il cinismo sottoporta, quello  che ha eseguito alla perfezione il San Fratello che al primo affondo sblocca il risultato. 

                        Le due squadre all’ingresso in campo

La gara: Avvio subito vivace delle due squadre in una giornata dalla temperatura calda, è il S. Alessio che cerca di fare la gara, prende il pallino del gioco in mano con i neroverdi ospiti che si difendono ordinamente cercando di ripartire con il duo Praticò-Mangione supportati dall’esperienza di Calabrese. I ragazzi di mister Giovanni Ruggeri nonostante il pallino del gioco, sbagliano troppo sotto porta, ottima manovra fino alla trequarti, poi imprecisi nelle conclusioni.

Due ghiotte occasioni sono capitate a Kalifa Konatè, prima fa la prova generale con un tiro debole che non impensierisce il portiere, al 10’ verticalizzazione di Scivolone che pennella in area per la testa di Konatè da ottima posizione non riesce a spingere nello specchio della porta.  Qualche minuto più tardi iniziativa di Saglimbeni che viene stoppato dal recupero della difesa. Lo stesso giocatore ci prova su calcio di punizione da posizione centrale dal limite facile preda di Gelfo.

Al 28’ il S. Alessio ha la grande occasione per sbloccare il risultato: iniziativa di Giummaresi che filtra un perfetto passaggio per Konatè pescato in area, ma l’attaccante spreca con una conclusione a volo che termina alta sopra la traversa.

Come succede spesso, gol sbagliato gol subito, infatti, nella ripartenza al primo vero tiro in porta il San Fratello si porta in vantaggio, traversone dalla destra di Calabrese  che taglia l’area con la sfera che arriva sul secondo palo dove è posizionato Praticò che colpisce di testa ne viene fuori una palombella sul lato opposto che mette fuori causa Panarello. In maniera cinica i ragazzi di Reale si trovano in vantaggio, il padroni di casa non mollano, mister Ruggeri al 43’ richiama in panchina Alberto al suo posto Crupi, al 45’ il S. Alessio su calcio di punizione dal limite di Romeo va vicinissimo al pareggio, l’estremo difensore ospite compie un straordinario intervento deviando in angolo un pallone destinato all’incrocio dei pali.

La ripresa vede gli “orange” proporsi in avanti con il San Fratello racchiuso nella propria metà campo, i padroni di casa costruiscono due occasioni con Filippo Saglimbeni, al 50’ servito da Konatè penetra dalla destra è conclude a rete dove trova ben piazzato sul primo palo Gelfo che riesce a respingere. Altra opportunità al 60’ questa volta l’assist arriva da Scivolone con una perfetta verticalizzazione serve Saglimbeni che fa partire un preciso diagonale con Gelfo che blocca.

Il S. Alessio non riesce a sfondare, mister Ruggeri richiama in panchina Tamà manda in campo il giovane attaccante Simone Spuria, proprio il neo entrato mette a segno il gol del pareggio all’80’ sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato da Scivolone la palla arriva sul secondo palo dove trova lo stacco vincente per battere Gelfo.

Gli autori dei gol neroverdi Praticò-Marino

Il gol galvanizza i locali che però commettono l’errore di scoprirsi, esco incolumi dalla ripartenza di Praticò alla fine ci mette una pezza Vasta, ma vengono puniti dopo un giro dell’orologio dalla ripartenza di Marino che parte sul fino del fuorigioco, dopo una lunga cavalcata si presenta davanti a Panarello che si deve inchinare alla conclusione vincente dell’attaccante neroverde che mette la parola fine alla gara.

Finale che vede in pressing il S. Alessio ma nei minuti restanti al di là del forcing finale non riesce a trovare l’imbucata vincente. Arriva il triplice fischio finale che elimina di fatto ogni sogno promozione del S. Alessio, di contro una vittoria San Fratello che si giocherà il salto di categoria nello scontro di Domenica 5 Giugno sul terreno amico contro il San Gemini che aveva battuto nella prima gara del Triangolare (3-2) il S. Alessio.

                        Il San Fratello a fine gara

S. Alessio 1 San Fratello     2

Marcatori: 30’ Praticò, 80’ Spuria, Marino

S. Alessio: Panarello, Settimo, Romeo, G. Scivolone, Bertuccelli, Vasta, Alberto (42’ Crupi), Tamà (21’ st Spuria), Saglimbeni, Konatè, Giummaresi. All: Giovanni Ruggeri. A disp: Monaco, Bartorilla, Popa, Lo Schiavo, Spuria, Aiello, Zagami, Bartolone, Crupi.

San Fratello: Gelfo, Formica, Salanitro, Margò (39’ st Sanna), Celaj, Siragusa, Praticò (39’ st La Marca), Mangione, Calabrese (24’ st Marino), Sciliberto, Santoro. All: Antonio Reale, A disp: Sanna, Lupica, La Marca, Cortese, Murabito, Marino.

Arbitro: Salvatore Puglisi di Catania

Ammoniti: Bertuccelli e Panarello (S. Alessio), Marino (San Fratello)

 di “Mimmo Muscolino”