Tre punti preziosi della Desport Gaggi nel derby con lo Sporting Club Taormina sconfitto per 3-1.

Al Valentino Mazzola di Gaggi andava in scena il derby salvezza della Valle dell’Alcantara  tra i padroni di casa della Desport Gaggi e lo Sporting Club Taormina. Con una prestazione superlativa i ragazzi del Presidente – Giuseppe Monte – conquistano la vittoria che per il momento lì allontana dalle sabbie mobili della zona play-out.
Scivola sempre giù, invece, la compagine taorminese allenata da Vittorio Schifilliti perde lo scontro diretto è si vede scavalcato in classifica proprio dai gaggesi, un solo punto di vantaggio dall’Atletico Pedara  compagine che Mercoledi affronterà la Desport nella gara non disputata per il maltempo. Una gara delicata in cui si deciderà il destino delle tre compagini con i ragazzi di Graziano Sapienza che cercheranno di uscire imbattuti dalla trasferta di Pedara.
Il protagonista in assoluto del derby è stato senz’altro il giocatore-allenatore Graziano Sapienza, un giocatore nonostante l’età non più giovanile fa ancora la differenza in campo: contro i taorminesi per ben due volte su due magistrali punizioni trova la via della rete. Una boccata d’ossigeno  per la compagine di casa giovane ed inesperta alla pressione del torneo, si è fatta invischiare, grazie ad una  seri di risultati negativi interni (vedi Biancaviilla ed Inessa) nella lotta dei play out.
In questa  strisciata negativa interna si faceva strada la paura di sbagliare che ovviamente prevaleva sulle trame del  bel gioco. Situazione non sostenibile in classifica. Davanti l’impegno nel derby locale, che poteva far scricchiolare le fondamenta di un progetto che passa sempre dalla valorizzazione dei ragazzi. Dalla parte dello Sporting Taormina va detto che ancora c’è tanto da fare ma dalle esperti mani di Schifillti  non può che uscire una squadra destinata a grandi successi ad iniziare dal recupero con il Ciclope Bronte.
La cronaca: La Desport Gaggi si presentava in campo in avanti con il recuperato Sturiale, il ritorno in campo di mister Sapienza a dare tranquillità ai reparti, il rientro a play marker di Costanzo e l’imprevedibilità tutta giovanile di Muzzetta.  Il primo episodio pericoloso, al 6’, lo promuove  Licandri che fugge via entra in area ma trova Adornetto in uscita col piedi devia lontano. Al 16’ ci pensa Sapienza con una bordata su punizione a gonfiare la rete.  Al 27’ Vaccaro apre per il centrale Muzzetta che anticipa tutti e segna. Al 37’ Pantè viene espulso per fallo di  reazione lasciando i suoi in dieci. I gialloverdi intuiscono di avere la partita in mano. Sturiale spreca alcune  azioni gol. Al 61’ il piede di Sapienza su punizione, buca la porta. Al 83’ Adornetto si supera parando un rigore a Licandri. Al’85’ lo stesso attaccante segna per gli ospiti.
Desport Gaggi   3      Sporting Taormina   1

Marcatori: 16’ e 61’ Sapienza, 27’ Muzzetta, 85’ Licandri.
Desport Gaggi: Adornetto 7,5, A. Manitta 6, Muzetta 7,5 Costanzo 6, G. Manitta 6, Leonardi 6, Vaccaro 6, Sapienza 7,5 ( 74’ Barresi s.v.), Sturiale 6,5 (70’ Arpa s.v.), Villa 6,5, Lo Iacono 6 (64’ Iervolino s.v.). All. Sapienza.
Sporting Taormina: Lo Monaco 6, La Rosa 6, Pantè 4, Bellia 6 (55’ Paladino 5), Andò 7, Bonanno 6,5, Schiera (46’ Pizzolo 6), Bruschetta 6,5, Caminiti 6, (71’ La Corte s.v.), Licandri 6,5, D’Agostino 6. All. Schifilliti.
Arbitro: Cali di Acireale 6.