Charlie Famà avverte l’Igea Virtus e la Jonica: “non sarà facile contro di noi”

Il Città di Taormina nelle prossime due gare sarà senz’altro l’anello della bilancia per la lotta di vertice, i biancoazzurri attardati in classifica quinti con 29 punti, con la Jonica (seconda a quota 47) e Igea (primi con 48), un distacco di 19 punti. Nelle prossime due giornate di campionato il calendario mette di fronte la compagine di mister Peppe Furnari  (Domenica 27) contro l’Igea Virtus (fuori casa), dopo una settimana fra le mura amiche il derby con la Jonica Fc.

Prima Curiosità: sia l’Igea Virtus che la Jonica si sono aggiudicati la gara di andata (1-0).

Seconda Curiosità: in Coppa Italia il Città di Taormina ha eliminato entrambi: la Jonica nel primo turno (1-1 e 1-0), agli Ottavi di Finale l’Igea Virtus (1-1 e 3-3)

Come si stanno preparando i ragazzi di Peppe Furnari con i primi della classe, al riguardo a fare il quadro della situazione è il capitano Charlie Famà (intervistato da Ciro Restuccia – Gazzetta del Sud): “Abbiamo giocato delle partite abbastanza facili, adesso ci stiamo preparando al meglio per una gara importante. Purtroppo le sfide con il Ragusa ci hanno visto perdere, ma abbiamo mantenuto la nostra idea di gioco e mentalità. Stiamo lavorando molto, le sfide non saranno facili per noi, ma neanche per i nostri avversari”.

Guardando la classifica vi è un divario tra voi e i primi della classe?È vero che ci sono molti punti di distanza, purtroppo noi abbiamo perso tutti gli scontri diretti con le prime, o per episodi o per situazioni particolari, ma domenica affronteremo la partita con la giusta serenità e con molta concentrazione. Abbiamo passato dei periodi negativi ma in questo momento stiamo meglio e può essere un vantaggio”.

Charlie Famà in ottima forma, tre gol nelle ultime partite lo dimostrano? “Non giocando frequentemente si rischia di perdere la condizione ma mi alleno sempre al meglio e cerco di dare il massimo per il gruppo e la società. Per il resto dobbiamo guardare in faccia la realtà e accettare le decisioni del mister”.