I nuovi meccanismi “promozione” e “retrocessioni” in Eccellenza, Promozione e Prima Categoria

Pochi turni alla fine dei vari campionati di calcio, le prime classificate dei vari tornei calcistici approderanno alla categoria superiore e le formazioni ultime in graduatoria retrocederanno nella categoria inferiore, per le altre scattano i meccanismi “promozione” e “retrocessioni” che rispetto alle passate stagioni sono state apportate alcune novità importanti. Non è cambiata la regola che da diverse stagioni vige, ovvero quella del +10 sia sul fronte play-off che nei play-out.

Analizziamo i nuovi meccanismi in Eccellenza, Promozione e Prima Categoria, senza dimenticare la via dei ripescaggi.

Eccellenza: Vengono promosse in Serie D la prima classificata dei due gironi (A e B). Affronteranno i play-off la seconda contro la quinta e la terza contro la quarta. La compagine vincitrice della finale play-off acquisisce il diritto degli spareggi nazionali. Per quanto riguarda la zona calda dalla graduatoria, l’ultima viene retrocessa direttamente al campionato di Promozione, vanno ai play-out dalla quintultima sino alla penultima per stabilire le due ulteriori retrocessioni.

Promozione: Si riducono da sei a cinque i posti buoni per salire in Eccellenza. Vanno in Eccellenza le prime classificate dei quattro gironi (già promosso il Vittoria (Girone D), dalla 2^ alla 5^ affronteranno la lotteria dei play-off, le vincenti delle finali vanno a disputare gli spareggi in campo neutro con questo accoppiamento: B-A e D-C. Le due squadre vincenti non saranno promosse direttamente (come avveniva nelle scorse stagioni), con le modifiche dovranno disputare uno spareggio finale chi vince conquisterà la categoria dell’Eccellenza. Per quanto riguarda la casella “retrocessioni” l’ultima dei quattro gironi retrocede in Prima Categoria, più la perdente dell’unico play-out previsto.

Prima Categoria: Saranno promosse in “Promozione” le prime classificate di ciascuno girone (sei). Le squadre seconde classificate o le vincenti delle finali play-off, non saranno promosse direttamente, con la nuova modica dovranno disputare degli spareggi che si giocheranno in “campo neutro”. Già decisi gli accoppiamenti: A-B, C-D E E-F, le squadre vincenti saranno promosse nel campionato di “Promozione. Sul fronte retrocessioni, oltre all’ultima di ogni girone, la seconda a retrocedere in Seconda Categoria la perdente dei play-out.

Queste le regole dei nuovi meccanismi che non evita di aprire la porta ad eventuali ripescaggi: è possibile che dalla finale di Coppa Italia Promozione non venga promossa nessuna se, per ipotesi, la finale dovesse essere Vittoria – Piana degli Albanesi, con molta probabilità nessuna squadra siciliana dovrebbe retrocedere dalla Serie D, ecco che si apre la porta dei ripescaggi per completare l’organico di Eccellenza 2024-25.