Un derby dove prevale il pareggio (1-1) tra il Calcio Furci e S. Alessio

Si conclude in parità il derby tra il Calcio Furci e S. Alessio sul terreno del Luigi Papandrea nella gara di recupero della quarta giornata del campionato di Prima Categoria. Divisione della posta in palio, un pari acciuffato in pieno recupero da parte dei giallorossi di casa, dagli undici metri Lorenzo D’Amico risponde al gol messo a segno a 12’ minuti dalla fine da Tindaro Pistone.

Una gara emozionante, equilibrata e molto tattica, oltre alle due marcature, una traversa colpita da Lorenzo D’Amico, diverse occasioni per gli ospiti, con nove ammoniti (sei nelle file del Furci e tre in casa del S. Alessio) e due cartellini rossi per Ciccio Carpillo (Furci) e Marco Scivolone (S. Alessio).

Per il Calcio Furci si tratta del quarto pareggio consecutivo (gli ultimi tre con l’identico punteggio di 1-1) deve rimandare l’appuntamento della prima vittoria casalinga, unico successo alla prima giornata sul campo dell’Akron Savoca, con una classifica che pone i giallorossi in quarta posizione (sette punti) alla ripresa del campionato due gare consecutive in casa (Villaggio S. Agata e il derby con il Giardini Naxos). Per quanto riguarda il S. Alessio si è visto sfumare la vittoria nell’ultimo giro dell’orologio con un rigore molto contestato dai ragazzi di mister Giovanni Ruggeri, amarezza in casa ospite chiamati a riscattare la sconfitta interna della scorsa domenica (2-0 della Russo Calcio), un punto che permette di agganciare in seconda posizione (8 punti) il Riposto Calcio, con la capolista Russo Sebastiano a cinque lunghezze. Alla ripresa la trasferta ad Itala contro il Real Sud.

Calcio Furci – Polisportiva S. Alessio 1-1

Marcatori: 78’ T. Pistone, 92’ L. D’Amico su rig.

Calcio Furci: Lundi, S. Di Nuzzo (37’ st A. Casablanca), Di Bella (37’ st Visalli), Burgio, Sanfilippo, Trimarchi, Muzio (1’ st C. Casablanca), R. D’Amico (37’ st L. Di Nuzzo), Proteggente, L. D’Amico, Ingegneri (1’ st Carpillo). All. Filippo Ragusa

S. Alessio: Panarello, Crupi, Settimo, G. Scivolone, De Francesco (32’ st Konatè), Santoro, Cassaniti (13’ st T. Pistone), M. Tamà, Saglimbeni, Oliverio, Alberto (23’ st M. Scivolone). All. Giovanni Ruggeri

Ammoniti: R. D’Amico, L. D’Amico, Proteggente, Carpillo, Visalli e Burgio (Calcio Furci), Santoro, Pistone e Crupi (S. Alessio).

Espulsi: Carpillo (Calcio Furci) e Marco Scivolone (S. Alessio)

Arbitro: Salvatore Puglisi da Catania

La gara: C’era tanta attesa per il derby jonico, non disputato per impraticabilità del campo lo scorso 16 Ottobre, anche il recupero era a rischio, alla fine si giocato con le due squadre molto abbottonate nella prima fase di gioco, una manovra equilibrata, con le due squadre che si sono annullante reciprocamente, nella prima frazione pochi tiri in porta, nell’agenda la traversa colpita da Lorenzo D’Amico su azione da calcio di punizione battuta dal fratello Riccardo, poco prima dell’intervallo con il portiere ospite Panarello fuori causa. Per quanto riguarda il S. Alessio, ottimo fraseggio, manovra fluida con in cattedra Filippo Saglimbeni che ha provata a sorprendere l’attento Lundi.

La ripresa si apre con cambio tattico in casa furcese, mister Ragusa manda in campo la coppia Carmelo Casablanca e Ciccio Carpillo con il chiaro intento di vincere la gara.

E’ il S. Alessio a portarsi in vantaggio al 78’, ancora lui protagonista Filippo Saglimbeni proprio dai sui piedi parte l’azione del vantaggio, un passaggio a tagliare la difesa ospite con la sfera che arriva a Tindaro Pistone che penetra in area dalla destra preciso fendente all’angolino alla destra di Lundi.

           Tindaro Pistone

I furcesi non ci stanno premono sull’acceleratore lasciando l’arma delle ripartenze agli ospiti che si rendono pericolosi con il nuovo arrivato Kalifa Konatè, ecco che mister Ragusa tenta la doppia carta con il duo Luigi Di Nuzzo- Andrea Casablanca.

Lorenzo D’Amico

Dalla nuova coppia in campo arriva, quando ormai tutti aspettavano il triplice fischio finale, il pareggio su calcio di rigore: incursione sulla sinistra di Casablanca che     serve all’indietro Luigi Di Nuzzo che viene messo giù da un difensore ospite con il direttore di gara che indica il dischetto, dagli undici metri non perdona Lorenzo D’Amico che sigla al 92’ il pareggio furcese, da lì a pochi secondi il triplice fischio finale.